L’era delle batterie a scarsa durata è finita grazie ai nuovi chip !

Tutti noi possessori di smartphone Android sappiamo quanto il più grande difetto dei nostri dispositivi sia proprio una durata della batteria che in alcuni casi è molto contenuta e non proprio sufficiente. Infatti vi sarà capitato quasi sicuramente di vedere il vostro terminale scarico prima della fine della giornata, anche con usi considerabili medi. Per non parlare di un uso intenso che può farci vedere il nostro device scarico anche in poche ore.

Ad oggi qualcosa si sta finalmente smuovendo, sembra che la prossima generazione di chip che entrerà a far parte dei nostri terminali sarà ben diversa sotto questo aspetto perchè progettata sopratutto per rendere possibile una durata maggiore delle batterie.

Ad esempio abbiamo già visto come il Tegra 3 sfrutti una tecnologia basata sull’utilizzo di un singolo core su 5 per far girare quei soli processi che richiedono meno performance e che rimandano all’utilizzo del telefono come semplice cellulare, permettendo cosi di risparmiare considerevolmente il consumo della batteria.

Ma lo sviluppo tecnologico in questo campo non si è fermato al Tegra 3 ma continua imperterrito, con ad esempio i nuovi chip Qualcomm che utilizzeranno una nuova tecnologia chiamata “Consia” che avrà il compito di scoprire le abitudini dell’utente, imparando quando ad esempio il telefono viene utilizzato maggiormente nella giornata, con lo scopo di regolare i suoi consumi in base all’utilizzo. Ad esempio potrà risparmiare energia quando si usa poco e rilasciarla maggiormente nel momento in cui generalmente si utilizza di più.

Altra soluzione che arriverà presto sarà quella prodotta dai processori ARM che utilizzeranno una tecnologia simile al Tegra 3 però basata sul dual core, dove un core con architettura A7 sarà a bassa potenza e dedicato al risparmio energetico, mentre l’altro sarà dedicato alla vera potenza pura avendo architettura A15.

Quindi abbiamo una buona possibilità che effettivamente il problema maggiore dei nostri attuali device cambi in maniera considerevole.

Finalmente la nostra lotta contro il tempo e l’energia è giunta ad una nuova svolta, chissà se nel vicino futuro potremmo tornare a contare ancora una volta, come in passato, sulla durata della nostra batteria.

  • menomale va..