Ekoore Pike: video e caratteristiche del tablet economico

Se siete alla ricerca di un tablet economico che soddisfi le vostre esigenze principali, come ad esempio l’adozione di Android Ice Cream Sandwich, quest’oggi torniamo a parlare di Ekoore Pike. Il tablet made in Italy, disponibile sia in versione da 7 che da 10 pollici alla modica cifra di 129 – 159 euro.

L’azienda Ekoore, ha infatti diffuso sul proprio sito ufficiale il primo video hands-on ritraente la versione da 7 pollici all’opera. Grazie ad esso possiamo ora ben ammirare il comportamento di questo dispositivo che non differisce di molto dal fratellino maggior se non per qualche caratteristica in termini di display e di grafica.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=vQzr7bQohi4&feature=plcp&context=C4028659VDvjVQa1PpcFNI91TJ_pn6utn6zvAP00R0vF6NPI0af2E%3D’]

Come potete notare voi stessi, nonostante il Pike (nome ispirato al noto linguaggio di programmazione) non vanti un hardware di fascia alta, grazie ad un buon settaggio delle componentistiche presenti, garantisce dei tempi di risposta ed una fluidità generale abbastanza buona anche durante l’utilizzo di applicazioni più impegnative come Google Earth e giochi in 3D. Classificandosi quindi, visto il rapporto qualità/prezzo, come un’alternativa di tutto rispetto per accompagnare le nostre operazioni giornaliere e non solo.

Caratteristiche principali che nel caso dell’Ekoore Pike da 7″ ricordiamo essere:

  • Processore Cortex A8 1.2 ghz
  • 512 MB di Ram
  • Schermo 7 pollici 800×480 capacitivo
  • Memoria interna 4 GB espandibile MicroSD
  • Wifi/ MicroUSB / USB Standard
  • Web Cam 1.3 mpixel
  • uscita video HDMI
  • batteria 2400 mAh
  • Dimensioni: 200 mm x 127 mm
  • Peso: 300 grammi

Mentre per quanto riguarda l’Ekoore Pike da 10″ si vede l’implementazione di:

  • 1 GB di Ram
  • Schermo 10.1 pollici 1024×600 capacitivo
  • batteria 5000 mAh
  • Dimensioni: 270 mm x 165 mm
  • Peso: 470 grammi

In entrambi lo spazio di allocazione a nostra disposizione è di soli 4GB, un problema però facilmente aggirabile grazie all’ingresso per la microSD ed il supporto USB per leggere qualsiasi Pen Drive che funga da ulteriore memoria esterna. Per gli amanti del Cloud Storage si potrà infine sottoscrivere un account Ubuntu-One in grado di fornire altri 5 GB di spazio per archiviare e sincronizzare i file con tutti i dispositivi in nostro possesso.

Già disponibile alla preordinazione tramite il sito ufficiale, segnaliamo infine, vista l’assenza di un modulo 3G, la possibilità di connettere l’Ekoore Pike in mobilità attraverso l’ausilio della funzione tethering del nostro smartphone, o in alternativa, la possibilità di acquistare un’apposita chiavetta 3G USB compatibile con un piccolo extra.

Nella pagina di configurazione ed acquisto sono inoltre disponibili accessori come la borsa folio con tastiera (per i più esigenti che non vogliano rinunciare ad una dock station come quella offerta da Asus per il Transformer Prime) e la Stylus Pen per display capacitivi, così da poter implementare al massimo le funzioni sopra citate.

All’Ekoore Pike non sembra dunque mancare davvero nulla. Qualche user potrebbe magari storcere il naso visto l’hardware presente, ma tutto sommato la nostra prima impressione è risultata essere davvero molto buona. Voi cosa ne pensate ?

  • Roberto

    scusa ma ha anche la funzione telefono? cioè inserendo la chiavetta per navigare con relativa sim intendo. grazie

    • Considerando che è un tablet Android puoi tranquillamente collegarlo alla rete ed usare una qualsiasi app come skype, viber, forfone e via dicendo per effettuare chiamate in voip.

  • massimo

    mi consigli questo ekoore oppure un tablet cinese da acquistare su uniprice?

    • Dato che stiamo parlando di un made in italy, già devi considerare una buona fetta di assistenza, aggiornamenti e vario altro più vicina all’utente. La forza del Pike sta nel buono rapporto qualità/prezzo, di conseguenza se vuoi fare un confronto con un altro tablet cinese devi considerare questo: Il tablet cinese mi offre qualcosa in più ad un prezzo minore ?

      A prescindere da tutto ciò mi sento comunque di consigliartelo.