Editoriale | Il nuovo iPad è in grado di sfidare Android?

Come molti di voi ben sapranno solamente qualche ora fa, tramite conferenza stampa, Apple ha annunciato la nuova serie di iPad. Un’evento che ha sollevato di per sé molte polemiche, non tanto per le caratteristiche che contraddistinguono il Tablet, che dovrà rivaleggiare con il sempre più crescente numero di proposte Android, ma piuttosto per la sfida lanciata alla Nvidia.

Durante la presentazione, i tecnici Apple hanno infatti illustrato alcuni benchmark relativi alla terza generazione di iPad, equiparati a quelli dell’ultimo processore nato in casa Nvidia. Secondo gli sviluppatori di Cupertino, il dual-core con GPU quad-core, fotocamera da 5 megapixel, connettività LTE e display da 9,7 pollici con risoluzione di 2048 x 1536 pixel vanterebbe un processore A5X in grado di offrire performance grafiche 4 volte superiori a quelle di un Tegra 3.

Inutile dire che tali parole hanno scatenato fin da subito l’ira dei tanti fan del sistema operativo made in Google, per non parlare della stessa azienda produttrice di processori grafici. La quale si è detta “lusingata” di esser stata citata nell’intervento, ma al tempo stesso curiosa di poter osservare con i propri occhi un backup dei dati che dimostri quanto evidenziato, sicuramente abbozzati e specifici solo di alcune funzioni.

“Non abbiamo informazioni di riferimento. Bisogna capire quale applicazione è stata utilizzata. Era una o una varietà di applicazioni? Quali driver sono stati utilizzati? Ci sono diversi punti da prendere in considerazione quando si parla di benchmark”.

Questa la risposta di Ken Brown, portavoce di Nvidia. E’ dunque ancora presto per dire se i risultati mostrati siano veritieri o meno, ci saranno da svolgere numerosi test prima di poterlo affermare con certezza e, indubbiamente, resta difficile pensare che quanto proposto da Apple corrisponda a verità assoluta. Cerchiamo però di fare un pò di chiarezza al riguardo con qualche piccolo confronto.

Cosa comporterà l’introduzione del nuovo iPad?

Nonostante le prestazioni dichiarate, i tanti fan che attendevano l’inserimento di un processore quad-core saranno rimasti sicuramente delusi o quanto meno spiazzati. Punto forte di questo Tablet sembra essere infatti la risoluzione dello schermo in retina da 9,7 pollici, che garantisce si una buona luminosità ed un’ottima densità grazie ai suoi 326 ppi, “Impercettibili all’occhio umano” secondo Apple, ma che al tempo stesso graveranno quasi certamente sull’utilizzo della stessa GPU, riducendo quindi la grande differenza annunciata nei confronti di Nvidia Tegra 3.

Bisogna poi considerare altri fattori come il prezzo ancora fissato a 500 $. I produttori di Tablet hanno infatti imparato che pur vantando caratteristiche minori, un prezzo più accessibile al consumatore vanta migliori risposte sul mercato, basti vedere l’esempio di Amazon che col Kindle Fire è riuscita a guadagnare una buona maggioranza di prodotti venduti. Senza contare poi altri dispositivi come il Nexus Tablet in programma  (a quanto sembra) per giugno, grazie alla collaborazione fra Google ed Asus. Il tablet in questione potrebbe vantare caratteristiche come lo stesso quad-core Tegra 3 ed un buon display da 7 pollici con risoluzione 1280 x 800 ad un prezzo di soli 199 dollari.

Infine, ma non meno importante, i dati di un benchmark potranno essere equiparati alla forza bruta di prodotti come il Transformer Prime? Caratteristiche come un quad-core con GPU 12 core non passeranno di certo inosservate agli occhi dei consumatori, i quali probabilmente preferiranno optare per un processore più potente piuttosto che per una risoluzione dello schermo migliore.

Ciò che al momento sembra essere certo è che quasi sicuramente Apple riuscirà in un primo momento a vendere un gran numero di iPad. Ma col passare del tempo, il sempre più crescente numero di produttori che accompagnano i propri device al sistema operativo Android, avrà modo di proporre ad un prezzo minore caratteristiche simili se non superiori a quelle sopra elencate. Se i dati riportati non fossero almeno in parte veritieri questa volta Google potrebbe portarsi in poco tempo e stabilmente in cima alle vendite di quest’anno e probabilmente anche alle future.

Voi cosa ne pensate? Credete nei prodotti Apple o preferite optare per Android ? A quale dispositivo offrirete la possibilità di corrispondere alle vostre azioni giornaliere ?