Google riattiva il servizio Google Wallet

Osama Bedier, il Vice Presidente del programma Google Wallet, in data 14/02/2012, ha rilasciato un comunicato stampa in cui afferma:

Ieri pomeriggio abbiamo restaurato la possibilità di aggiungere nuove carte prepagate al “portafoglio”. Inoltre, abbiamo pubblicato una correzione che copre anche le carte prepagate esistenti.

Infatti, a seguito della scoperta di due falle di sicurezza (security exploits) all’interno di Google Wallet, era stata sospesa la possibilità di aggiungere carte prepagate al “portafoglio virtuale”. Lo stesso Bedier aveva rilasciato una dichiarazione, subito dopo la scoperta degli exploits, per rassicurare gli utenti che Google avrebbe preso provvedimenti per proteggere i propri users.

Per chi non lo conoscesse, Google Wallet è un innovativo servizio di pagamento lanciato da Google che permette agli utenti di pagare tramite la tecnologia NFC. In pratica, ai possessori di uno smartphone capace di supportare tale tecnologia (attualmente solo il Samsung Galaxy Nexus S 4G), basta scaricare l’applicazione dal market e configurare il proprio “Portafoglio Virtuale” con le carte prepagate (al momento sono supportate solo le Citi Mastercard) per poter effettuare i pagamenti semplicemente avvicinando il telefonino al terminale.

A seguito di questi eventi si riaccende la polemica riguardo l’effettiva sicurezza dei pagamenti on-line: infatti, se addirittura un gigante come Google è riuscito a commettere degli errori così pesanti, dicono gli scettici. Del resto, i furti di quest’estate alle carte di credito degli utenti del PSStore non hanno fatto altro che avallare questa tesi.

E’ inoltre da considerare che gli stessi giganti dell’hacking del calibro di Kevin Mitnick hanno espressamente affermato che “non esiste sistema informatico al mondo sicuro al 100%”. Un problema filosofico quello che si pone agli occhi degli utenti quando avvengono simili eventi: infatti, bisogna sempre ricordarsi che “non esiste un algoritmo perfetto perché ogni algoritmo è pensato da una testa umana, di per sé imperfetta”

In ogni caso è fuori dubbio che il futuro dei pagamenti sia on-line, pertanto, accettando anche i mali, bisogna pensare a quanto bene facciano queste forme di pagamento (basti pensare alla politica applicata da Apple ormai da qualche anno, che con l’invio on-line delle ricevute contribuisce al salvataggio di tantissimi alberi).

[qr]https://market.android.com/details?id=com.google.android.apps.walletnfcrel&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwxLDEsImNvbS5nb29nbGUuYW5kcm9pZC5hcHBzLndhbGxldG5mY3JlbCJd[/qr]

  • Si sa quando sarà disponibile Wallet anche in italia?

    • Ryuh

      no purtroppo ancora non si conosce quando arriverà da noi….però speriamo presto 😉

      Un saluto 

  • Anonymus

    Comunque non sono stati risolti i problemi di sicurezza!!! Bisogna dirlo!!! E comunque se Google salva un PIN sulla memoria del dispositivo e non su auella del SE è normale che vengono fuori sti casini :S