Android 5.0 Jelly Bean, possibile il rilascio in estate

Sono passati solamente quattro mesi dalla data di uscita dell’ultimo aggiornamento di Android Ice Cream Sandwich, la maggior parte dei device sono ancora in attesa del porting e sul web si sprecano le ROM ufficiose che ne anticipano il rilascio, eppure già sono iniziate le speculazioni riguardo il prossimo upgrade del robottino verde che, secondo alcune fonti, potrebbe già esser lanciato nel corso dell’estate.

La notizia, classificata ancora come rumors, arriva da Digitimes, la quale ne ipotizza il rilascio in vista del crescente interesse degli users nei confronti del mondo dei tablet. Sembra infatti che diverse case produttrici non siano rimaste completamente soddisfatte dalle potenzialità offerte da ICS, rimanendo in attesa di ulteriori sviluppi ed aggiornamenti che ottimizzino al massimo la nuova release e relative applicazioni per grandi schermi.

Un fattore da non tralasciare, in quanto il malcontento sembra aver preso di mira la parola Taiwan, lì dove alcuni partners già ipotizzano l’accostamento dell’OS di Google al tanto atteso Windows 8, idea che vedrebbe di fatto la commercializzazione di un tablet con doppio sistema operativo e la possibilità di poter passare dall’uno all’altro attraverso un semplice switch che non costringa allo spegnimento.

E’ dunque in questo contesto che si fa sempre più forte la pressione su Google, costretta a correre ai ripari e ad anticipare l’uscita di Android 5.0 il cui nome sembra esser già stato deciso, si chiamerà infatti Jelly Bean, o più comunemente Android JB.

Non è un segreto dopotutto la volontà di BigG di voler entrare nel mercato dei netbook e notebook con un nuovo sistema operativo, già Chrome OS fu più che rivelatore e non è da escludere la possibilità di implementarlo con un dual boot Chrome OS/Android JB. Dopotutto al rilascio di Windows 8 (atteso per dopo l’estate) mancano ancora diversi mesi, si parla comunque di tempi stretti ma considerando le date del prossimo Goole I/O (27-29 Giugno, evento dedicato agli sviluppatori per esser aggiornati sui futuri piani dell’azienda) i presupposti sembrano positivi.