Asus eee Pad Transformer Prime, il Tablet che si crede un PC

Alle ore 13.00 in Italia, più precisamente nella cornice milanese, ha avuto luogo oggi la presentazione dell’ eee PAD Transformer Prime, il più potente Tablet di casa Asus mai realizzato. Primo prodotto di una serie che farà di sicuro gola a svariati consumatori, sarà disponibile a partire dalla giornata del 25 gennaio presso i 200 Asus Point distribuiti sul territorio e nelle settimane successive anche presso le migliori catene di elettronica di consumo.

Venduto in configurazione Tablet+dock al prezzo di 599 euro, il quale probabilmente non alla portata di tutti ma che sottolinea la qualità del prodotto stesso e la fiducia che la casa ha riposto in esso, tra le novità più importanti che porta con se questo prodotto vi è sicuramente il processore nVidia Tegra 3. Un quad-core, per cui sono già state sviluppate applicazioni apposite (pur non mancando di retrocompatibilità con quelle già esistenti), che promette prestazioni ad oggi elevatissime, si parla di una potenza di circa il 50-60% in più rispetto ai rivali sparsi sul mercato. Al fianco del Tegra 3, è inoltre previsto un core da 500 mhz che il Tablet sfrutta nei momenti in cui non c’è richiesta di determinate prestazioni. Concludono la dotazione 1Gb di RAM, 32 di memoria di massa, lo scherlo da 10,1 pollici, la seconda batteria integrata nella docking che aumenta l’autonomia totale di altre 18 ore e la porta USB per collegare dispositivi esterni quali controller di gioco e quant’altro. Le differenze con la prima versione di Transformer (che può comunque vantare la potenza di un dual core) sono dunque ben visibili.

Gli amanti del 3G dovranno però farsi da parte, l’Asus Transformers Prime è infatti dotato della sola connessione Wi-Fi in quanto la casa prodruttrice ha dichiarato di voler puntare tutto in quel campo sul PadFone che presenterà al MWC 2012. Lo stesso vale per chi si aspettava una patch risolutiva per i problemi legati alla ricezione del GPS, “il problema era legato sopratutto ad una questione di Hardware” si dichiara. Non manca invece il tanto acclamato Android 4.0 IceCream Sandwich che si integra a pieno con l’architettura sopra elencata garantendo risultati davvero molto veloci e performanti.

Ultima chicca prima di lasciarvi al video dimostrativo nel quale potrete constatare di persona la fluidità di questo dispositivo, al lavoro con diverse App e giochi di ultima generazione sviluppati appositamente dalla nVidia, è la conferma (che gli sviluppatori Asus nel corso dell’intervista si sono fatti scappare) della diffusione dell’aggiornamento Android 4.0 per la precedente generazione di Transformer. Anche se con un pò di ritardo rispetto alla data prevista i vecchi utenti possono dunque tirare un sospiro di sollievo, entro la fine di febbraio anche loro saranno appagati.

Asus Transformer Prime
Peso 586 grammi
Processore Nvidia Tegra 3
Memoria 1 GB
Spazio di archiviazione 32 GB
Schermo
Dimensione 10,1 pollici
Tecnologia Super IPS
Risoluzione 1.280 × 800 punti
Protezione Corning Gorilla Glass
Luminosità 600 candele al metro quadro
Connettività
Schede di memoria SD
Uscite video Mini HDMI
Prese audio Connettore da 3,5 millimetri per le cuffie
Wi-Fi b/g/n
Bluetooth 2.1+EDR
Giroscopio
GPS
Bussola
USB 2.0 Con la tastiera inclusa nella dotazione
Dimensione tastiera 26,42 x 18,03 x 1,04 centimetri
Peso tastiera 540 grammi
Webcam Fotocamera frontale da 1,2 megapixel, retrostante da 8 megapixel auto-focus con flash LED, f/2.4, sensore CMOS retroilluminato, messa a fuoco touch-to-focus e capacità di registrare video in HD 1080p
Sistema operativo Android Ice Cream Sandwich
Prezzo 599 euro