Android indossa la mimetica e si arruola nella U.S.A. Army!

Un telefono Android potrebbe presto diventare una tecnologia militare. Proprio così…

Negli ultimi due decenni, infatti, l’esercito americano (notoriamente conosciuto come Army) ha lavorato su un computer “indossabile” dai soldati permettendogli di portarlo con loro sul campo di battaglia.

 

Questo progetto prende il nome di “Nett Warrior“.
Nel mese di luglio, dopo un iniziale rallentamento, il progetto ha fatto passi da gigante.
Il pensiero di creare un apparecchiatura per un soldato sul campo di battaglia che pesasse solo otto libbre
ma in grado di compiere operazioni molto complesse e tutto questo in un terminale che assomglia ad uno smartphone, risultò inizialmente qualcosa ridicola per gli ufficiali del Pentagono.

Come risultato di questo raro esempio di “military intelligence“, è arrivata una nuova sollecitazione dal progetto Nett Warrior per un dispositivo equipaggiato con Android. L’Esercito è ora alla ricerca di uno smartphone come dispositivo in grado di fornire tutte le funzionalità di cui sono alla ricerca, soprattutto un software che consenta loro un largo raggio di implementazioni e personalizzazione, ma che sia allo stesso tempo affidabile in ogni circostanza. Anche se questo ci suona come un terminale acquistabile in qualsiasi negozio di elettronica,
la versione che Android svilupperà in collaborazione con l’Army sarà molto diversa da quelle che siamo abituati a vedere: più resistente, dotato di crittografie speciali e possibilità di connettività molto più ampie della norma.
Inoltre sarà dotato di alcune periferiche che noi comuni mortali possiamo solamente sognare.
L’esercito ha già in programma di lanciare il proprio archivio di applicazioni, creando così un dispositivo ad hoc
per eseguirle. Non facciamo difficoltà a credere che quelle applicazioni saranno a dir poco “esplosive”!